Domaine du Puits, gites and chambres d'hôtes Bretagne Golfe du Morbihan
Situazione geografica del Domaine du Puits Saint Pierre : Tréffléan, a 10 mn di Vannes e del Golfo del Morbihan, Bretagna, FranceAppartamenti classificati tre stelle da Gîtes de France, Bretagna, Golfe du MorbihanThe 3 chambres d'hôtesor guest rooms are situated in a stonework house at Tréffléan near from Vannes and The Gulf of MorbihanPrenotazione per gli appartamenti
Il Morbihan, dal bretone “Mor Bihan” che vuol dire “piccolo mare”, celebra l’incredibile bellezza del suo golfo, un vero mare interno diventato il paradiso per la navigazione da diporto, soprattutto dopo la creazione del porto del Crouesty; il golfo del Morbihan è ideale anche per gli sport nautici e le crociere. Il Morbihan si affaccia anche sull’oceano dove le penisole di Rhuys e di Quiberon avanzano verso le splendide isole di Belle-Ile, Houat, Hoedic e Groix. Oltre al mare, l’entroterra del Morbihan è anche pieno di tante meraviglie della natura da scoprire, tale le riserve ornitologiche della penisola di Rhuys e di Séné oppure le saline restaurate di Saint Armel. Gli amatori delle escursioni troveranno la loro felicità sui sentieri lungo la costa, nelle lande di Lanvaux (si dice che sia il rifugio dei Korrigans, i folletti bretoni..) o ancora nella misteriosa foresta di Brocéliande dove le leggende riguardo ai cavalieri della tavola rotonda e al mago Merlino perdurano ancora… Insomma, il Morbihan è una terra in armonia con la natura. Il Morbihan è anche una terra ricca di luoghi sacri, la basilica di Saint Anne d’Auray gode ormai di una fama internazionale dopo la visita del papa Wojtyla ma i siti di Saint Gildas de Rhuys, di Vannes, di Josselin ed altri ancora meritano anche loro l’attenzione del visitatore. In Morbihan il turista potrà anche visitare numerosi siti botanici e zoo come quello di Branféré o quello di Pont Scorff, numerosi luoghi dedicati alla storia millenaria della regione come il Parco della Preistoria di Malensac, i siti megalitici di Carnac i cui alineamenti di menhir sono i più lunghi al mondo, l’isola di Gavrinis con il suo splendido dolmen e il suo “cerchio di pietre”, il sito di Locmariaquer e la sua famosa “Table des marchands”. Il Morbihan si distingue anche con le sue numerose città tipiche, tale Rochefort en Terre, Melestroit, Lizio…, e con i suoi castelli tra cui quello di Sucinio a Sarzeau, quello di Josselin, di Bignan… Il Morbihan è anche una rinomata terra di gastronomia la cui tradizione è rimasta fedele alle sue origini. Grazie a quelle tradizioni i crostacei, i frutti di mare, i pesci, i dolci e le crêpes deliziano gli amanti del gusto. Infine il Morbihan è una terra di festa, di musica, e di danza: le feste celtiche sono numerose e il Festival Interceltico di Lorient è ormai diventato famoso nel mondo intero. Inoltre Vannes è una delle capitali del jazz durante il periodo estivo. Ogni città della provincia organizza le sue manifestazioni culturali che sono largamente pubblicizzate dalla stampa, senza dimenticare gli altri numerosi eventi che sono organizzati durante l’estate.